Tempo di lettura: 3 minuti

La calendula per i cani è un buon rimedio per infiammazioni e ferite

La calendula è un buon rimedio per i cani, quando si feriscano, soffrano di infiammazioni al sistema digerente e immunitario, soffrano di fastidio e prurito alle orecchie.
La Calendula officinalis si presenta con fiori gialli e arancioni, è coltivabile facilmente sia in vaso, sia nel giardino e può essere utilizzata sia nel cibo, sia in preparati erboristici. Puoi aggiungerla al tuo kit di pronto soccorso erboristico. Se non hai idea di cosa parlo, in questo articolo ti aiuto a preparare il tuo pronto soccorso erboristico.

La Dottoressa Rosemary Gladstar, in un articolo su Whole Dog Journal, sottolinea come un infuso o una tintura di calendula siano tra i migliori trattamenti erboristici per drenare e sostenere l’attività del sistema linfatico. Inoltre, come pomata o unguento per uso esterno è ottima come rimedio per molti problemi della pelle.

Come utilizzare la calendula per i cani: gli scopi specifici

La calendula è un’erba, specialmente il suo fiore, a cui viene data molta importanza in erboristeria. Il suo contenuto in terpeni, saponine, flavonoidi e carotenoidi le garantisce le proprietà antinfiammatorie ben note e proprietà antivirali. Queste ultime sono, per ora, provate contro il virus della stomatite vescicolare, che affligge l’uomo e alcuni animali. Uno studio del 2011 ha dimostrato una certa attività dell’estratto di calendula nel diminuire l’aderenza dei microbi a una ferita gengivale post estrazione. Nello studio si evidenzia sia questo risultato, sia come il trattamento con clorexidina abbia dato risultati superiori. Infine, sono ben conosciute, anche se non provate, le capacità della calendula per i cani di aiutare la guarigione di tagli, bruciature e ferite.
Dunque, utilizzeremo infusi di calendula per:

  • bruciature
  • tagli
  • ferite
  • infiammazioni del sistema digerente e urinario
  • drenaggio del sistema linfatico
  • per lenire il prurito di pelle e orecchie del cane

 

La calendula per i cani è un aiuto in caso di infiammazioni e prurito alle orecchie

Levriera nera, su sentiero in terra, guarda verso di noi

Il caso più semplice in cui utilizzare la calendula è quando si esagera nella frequenza con cui si puliscono le orecchie al cane.
Se le orecchie sono sane non necessitano di una pulitura frequente; un poco di cerume è normale. Ti suggerisco di pulirle se vedi che il cane se le gratta o scuote la testa. Pulire eccessivamente le orecchie può determinare un disequilibrio della flora microbica di questo apparato con conseguenti problemi di infiammazione, prurito e anche infezione.

Come somministri la calendula in questo caso? Acquista una tintura di calendula in erboristeria su base glicerica, non alcolica. Aggiungi da 5 a 10 gocce di tintura a 240 ml di acqua filtrata tiepida, quindi con una spugnetta o un contagocce metti una piccola quantità nelle orecchie del cane. È meglio fare quest’operazione all’aperto, perché il cane tenderà a scuotere immediatamente la testa.

Per tutti i casi in cui il cane si gratta insistentemente le orecchie e appare sofferente, rivolgiti al medico veterinario di fiducia; il problema è sicuramente più grave e non risolvibile con un trattamento naturale. La tintura di calendula si può utilizzare anche in caso di gengive infiammate, trovi spiegato come fare in questo articolo.

Come utilizzare la calendula in modo efficace

Per usi esterni, sulla cute, puoi preparare un infuso con la calendula essiccata.
Acquista i fiori di calendula secca in una buona erboristeria, prepara con della garza un filtro in cui inserirai i fiori e poi metti il filtro in un contenitore a cui aggiungerai 250 ml di acqua bollente. Lascia riposare sino a completo raffreddamento, estrai il filtro e metti l’infuso in una bottiglia spray. Potrai nebulizzare il pelo del cane per dare sollievo al prurito oppure inumidire con l’infuso una garza sterile e applicare l’infuso sulle ferite o i graffi, lasciando asciugare all’aria.

Se non hai tempo per preparare un infuso, puoi aggiungere all’acqua tiepida alcune gocce, almeno 5, di tintura di calendula.
Infine, puoi aggiungere dei fiori freschi di calendula alla ciotola del tuo cane. La calendula è una delle erbe più sicure, che puoi facilmente coltivare in vaso.

Attenzione: non va somministrata agli animali gravidi e non è sicura per i gatti.

Elena Garella

Sono nutrizionista per cani certificata e autrice del libro Cosa mangiano i nostri cani?

Posso aiutarti con consulenze personalizzate di alimentazione casalinga per il tuo cane.

Ti suggerisco di scegliere sempre la crocchetta migliore: con il cibo che scegli, dici al tuo cane che lo ami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se desideri condividere il contenuto di questo articolo, puoi farlo qui.

Calendula per i cani tutti i rimedi | Fido a tavola | fidoatavola.it

La calendula per i cani è un buon rimedio per infiammazioni e ferite

La calendula è un buon rimedio per i cani, quando si feriscano, soffrano di infiammazioni al sistema digerente e immunitario, soffrano di fastidio e prurito alle orecchie. La Calendula officinalis si[…]

5 Rimedi naturali per cani, prepara il tuo pronto soccorso erboristico

Un pronto soccorso a base di 5 rimedi naturali per i cani? Si hai letto bene, è un ottimo strumento per le prime cure da offrire al cane. Ideale con[…]

Verdura e frutta apportano fibra nella dieta del cane

Verdura e frutta apportano fibra nella dieta del cane, oltre a molte vitamine e minerali, sono dunque essenziali nell’alimentazione di tutti i cani. Anche nel caso di una buona alimentazione[…]
Torna in alto