Crocchette e ingredienti freschi insieme? Sì, si può

Reading Time: 5 minutes

Possiamo offrire crocchette e ingredienti freschi insieme, ma dovremo fare attenzione agli errori: non esagerare nella quantità e privilegiare la qualità.

In molti articoli presenti nel web si sottolinea che gli alimenti secchi e freschi non andrebbero mischiati, ma spesso i nostri cani delle sole crocchette si stufano e le lasciano nella ciotola. Cosa fare? In questo articolo trovate spiegato come fare e cosa aggiungere.

Crocchette e ingredienti freschi nello stesso pasto. Siete proprio sicuri?

Chi mi conosce da tempo sa che non prediligo le crocchette come alimentazione del cane. Sono un cibo estremamente secco, biologicamente molto lontano da ciò che il cane mangerebbe se potesse scegliere. Tuttavia, scegliendo con attenzione si possono acquistare dei prodotti più che buoni, che rendono più semplice ed economico alimentare il cane. Per questa ragione, per migliorare ancora l’alimentazione dei cani che mangiano crocchette vi propongo di aggiungere delle quantità minime di ingredienti freschi, accuratamente selezionati.

Unire nello stesso pasto un alimento secco e uno fresco può rallentare la digestione e procurare dei problemi al vostro cane. La digestione del cane, carnivoro opportunista, inizia nello stomaco, con pH acido grazie alla secrezione dell’acido cloridrico. Continua poi nell’intestino, con pH alcalino, dove gli enzimi digerenti scompongono il cibo. Lo stomaco e l’intestino reagiscono all’introduzione del cibo in un modo codificato dall’organismo. Vari studi sembrano dimostrare che non vi sia una diversa reazione rispetto a un alimento secco o fresco, sarebbero necessarie quantità esagerate di un nutriente, per variare il pH di uno di questi organi.

Come aggiungere gli ingredienti freschi.

La prima regola, che consiglio di seguire è diminuire leggermente la quantità delle crocchette a singolo pasto, 10-20 grammi, in previsione dell’aggiunta dell’alimento fresco. In questo modo, eviterete di aumentare le calorie ingerite giornalmente dal vostro cane, non lo farete ingrassare. Una seconda accortezza è aggiungere non più del 10% di alimento fresco. Superare questa quantità potrebbe rendere non equilibrato il pasto a base di crocchette. Facciamo un esempio concreto: ad un pasto di 200 g di crocchette potrò aggiungere il 10% di sgombri o sardine in scatola al naturale, vale a dire 20 g di pesce in scatola.

Sardine e sgombri in scatola, facili da aggiungere alle crocchette

Il pesce azzurro è un ottimo ingrediente fresco da aggiungere alle crocchette. Piace al 90% dei cani per il sapore e anche per l’odore. Aprite la scatola, fate fuoriuscire l’acqua di conserva, quindi prelevate la quantità calcolata. Ricordate, deve essere il 1’0% del peso delle crocchette a pasto. Quindi spezzettate il pesce e mischiatelo all’alimento secco. Se necessario aggiungete uno o due cucchiai da minestra di acqua tiepida.

Generalmente, il peso sgocciolato di una confezione standard è 90 grammi, per un cane di 30 kg potete offrire mezza scatola a pasto, due o tre volte a settimana.

Le uova, un alimento 100% digeribile

Le uova contengono proteine, grassi, minerali e vitamine in un mix benefico. Generalmente, un uovo di media grandezza pesa 50 grammi e apporta 70 calorie.  Vi consiglio di cucinarlo sodo, eliminando poi il guscio, oppure strapazzato in pentola antiaderente. Il vostro cane adorerà le uova, ma non esagerate: per cani di taglia grande e media offrite mezzo uovo a pasto, due volte a settimana. Per cani di taglia piccola un uovo cotto a settimana, suddiviso in un terzo a pasto, a giorni alterni.

Parmigiano reggiano e ricotta, fate molta attenzione

Questi formaggi derivano dal latte e solo il Parmigiano Reggiano è naturalmente privo di lattosio. Il lattosio è uno zucchero che i cani non digeriscono e può provocare dissenteria.

Il Parmigiano è un formaggio ricco di proteine e calcio, potete aggiungerlo alle crocchette 2-3 pasti a settimana, in ragione di un cucchiaino da the per cani di taglia piccola, due cucchiaini da the per taglie medie e 3-4 cucchiaini per taglie grandi.

La ricotta è un formaggio leggero, molto gradito ai cani. Sceglietela senza lattosio, è ideale sia per sporcare bene le crocchette. Potete darne un cucchiaio da the a cani di taglia piccola, mezzo cucchiaio da minestra a cani di taglia media o grande, due tre volte a settimana.

Lo yogurt, un ingrediente fresco versatile

Lo yogurt è un ottimo alimento, sceglietelo senza zuccheri aggiunti, di capra o greco. I prebiotici che contiene aiutano il benessere del sistema digerente, ma cominciate con piccole quantità. Oltre che aggiungerlo alle crocchette, potete utilizzarlo come merenda del pomeriggio: per cani di taglia piccola sino a un cucchiaio da minestra, per cani di taglia medio-grande sino a due cucchiai da minestra.

Per i cani senior, potete aggiungere un cucchiaino di miele grezzo (link articolo miele), sarà un’ottima sferzata di energia.

Se notate che le feci del vostro cane diventano troppo molli, potrebbe essere il lattosio, sceglietene quindi uno privo di questo zucchero.

La frutta, un ingrediente speciale

Se il vostro cane gradisce la frutta (link a Quale frutta al cane) perché non darne alcuni pezzetti come merenda? Sarà un’abitudine molto più sana che dare i biscotti confezionati. Scegliete le mele dolci, le banane o i mirtilli. Alcune fettine o due-tre mirtilli, per cominciare, poi regolatevi secondo il gradimento e la tolleranza dell’intestino del vostro cane. Nel caso dei mirtilli, non dateli tal quali, ma schiacciateli o stufateli in un pentolino con poca acqua, saranno più digeribili.

Se il vostro cane non gradisce subito, provate a invogliarlo unendo un poco di miele, il gusto dolce aiuterà. In seguito, diminuite gradatamente il miele, sino ad eliminarlo, per non farlo ingrassare.

Avete dei dubbi? Contattatemi attraverso il modulo “Cosa mangia il tuo cane” , sarò felice di rispondervi.

1 commento su “Crocchette e ingredienti freschi insieme? Sì, si può”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Elena Garella.

Ti racconto un po di me

Social Media

ULTIMI ARTICOLI

IL LIBRO DI FIDO A TAVOLA

Acquista la tua copia

SEGUIMI SU FACEBOOK