Dieta casalinga per il cane. Tutto ciò che devi sapere

Reading Time: 6 minutes
Silverina _cosa fare se ilcane non mangia

Dieta casalinga per il cane, dove cominciare? In questo articolo trovate tutto ciò che dovete sapere per cucinare un’ottima alimentazione casalinga per il vostro cane. Come sempre il mio consiglio è affidarsi a una/un professionista , nutrizionista come me, che potrà prepararvi le ricette personalizzate per il cane.

Il bello della dieta casalinga è vedere mangiare il cane con gusto e per questo è necessario bilanciare i vari ingredienti tra di loro. Nei prossimi paragrafi vi guiderò a farlo e alla fine dell’articolo troverete alcune indicazioni su come calcolare le dosi dei pasti e le quantità dei vari alimenti.

Cominciamo dalle basi: comporre la ciotola del cane

Carne, pesce, cereali vari e patate, verdure e frutta, oli e vitamine e minerali sono gli ingredienti che utilizzeremo nell’alimentazione casalinga dei cani.

Tutti gli alimenti, destinati a comporre il pasto del nostro amico a quattro zampe, devono essere tagliati in bocconi adatti alle fauci del vostro cane, possibilmente di uguale grandezza tra loro. Il pasto deve essere somministrato dopo aver cotto gli alimenti, averli mescolati tra loro e aver aggiunto poca acqua tiepida, per creare una specie di zuppa densa.

Dosare l’acqua nella dieta casalinga per il cane

Soprattutto nelle prime fasi in cui il cane passa da un’alimentazione secca commerciale a una alimentazione casalinga, l’aggiunta di acqua tiepida aiuta a rallentare l’ingestione del cibo. In questo modo si eviteranno problemi digestivi e che il cane vomiti perché ha mangiato troppo velocemente.

La quantità di acqua da aggiungere deve essere dosata in base agli ingredienti che compongono il pasto, ne occorre di più se sono presenti patate o riso e, naturalmente, anche in base al gradimento del vostro cane.

Una ciotola grande con acqua fresca sempre disponibile, deve essere presente anche quando si somministra i pasti in forma di zuppe dense.

Una foto di Elena con i suoi due levrieri, in riva al Po, più la descrizione di chi è Elena

Preparare la carne

Nell’alimentazione casalinga per i cani, le carni di maiale, pollo, tacchino e anatra devono essere sempre cotte a cuore (in profondità). La carne di cavallo e di manzo può essere solo scottata esternamente, eccetto nel caso del macinato, che dovrà essere cotto completamente, per il rischio di contaminazione microbica.

Gli organi, principalmente fegato, cuore, milza, reni si cuociono con delicatezza. Se vuoi approfondire come trattare gli organi puoi leggere questo articolo. Per cucinare utilizzate una padella antiaderente, dove metterete la carne e/o gli organi insieme ad una modesta quantità di acqua. L’acqua permetterà di cuocere il tutto senza che si bruci o attacchi al fondo della padella. Non aggiungere olio o altri grassi, durante la cottura, possono modificarsi e non fare bene.

Il brodo di cottura si può conservare e diluire con dell’acqua tiepida, per utilizzarlo durante la preparazione della zuppa densa finale.

Dieta casalinga per il cane, via libera al pesce

Se il vostro cane gradisce il pesce, scegliete sia pesce bianco, sia pesce azzurro ricco di omega-3 Potete comprare il pesce bianco surgelato, come il merluzzo o nasello, così che sia privo di lische, se fresco dovrete fare molta attenzione a non lasciarne neanche una. Eliminate anche la testa.

Il pesce azzurro, sardine, alici, sgombri, in genere lo troverete fresco, fatta eccezione per lo sgombro, venduto anche in filetti surgelati.  La cottura del pesce deve essere completa, ma senza renderlo stopposo.

Potete cuocerlo con poca acqua in una padella antiaderente oppure al vapore. Se non avete una vaporiera, basterà porre su una pentola, con acqua in ebollizione, uno scolapasta in metallo e adagiarvi il pesce dentro. Poi coprire con un coperchio.

Come utilizzare riso, pasta e pane

I cereali sono ricchi di amido e la loro unica funzione è fornire energia al cane. Devono essere accuratamente cotti e dosati nella dieta.  

Il riso e la pasta devono essere cotti bene, non al dente, ma neanche stracotti. In questo modo, la lunga molecola dell’amido si spezza e può essere attaccata dall’enzima amilasi che la digerisce. Ricordate che i cani non sono nati per mangiare cereali.

Vi suggerisco di preferire il riso alla pasta, perché più digeribile e privo di glutine, che può dare intolleranza. Potete scegliere anche il riso soffiato per cani, in questo modo potrete risparmiare tempo, non cuocendolo.

Il pane non è un ingrediente da utilizzare abbondantemente nella dieta casalinga, perché prodotto con farine molto raffinate. Potete però offrirlo, ben secco o tostato, come snack pomeridiano.

Altri cereali che si possono utilizzare sono: l’avena in fiocchi decorticata, la quinoa, l’amaranto e il miglio, ad essi, insieme al riso,  ho dedicato l’articolo I 5 cereali per il cane.

Le patate nella alimentazione casalinga dei cani, una fonte di energia

Le patate, sono considerate una verdura, ma sono ricche di amido. Lo stesso vale per la patata americana o batata. Possono essere quindi un’ottima alternativa ai cereali per fornire energia, ma vanno utilizzate con attenzione in considerazione del loro indice glicemico, che potrebbe indurre il diabete.

Turri i tipi di patata devono essere sempre cotti, potete bollirle o cuocerle al microonde, poi le schiaccerete come per fare un pure.

Le verdure, ricche di vitamine, minerali e fibra

Non tutti i cani amano le verdure e anche quelli che le mangiano, sono selettivi. Cominciate con piccole quantità di quelle meno saporite, come le zucchine e i finocchi, e poi inserite verdure dal sapore più deciso, come carote e zucca.

Vi suggerisco di cuocere le verdure al vapore, preserverete maggiormente le vitamine. Cotte al vapore le verdure avranno un gusto migliore, rispetto a quelle bollite. Tuttavia, le carote si possono anche offrire crude, grattugiate.

Lavate sempre le verdure, poi tagliatele a pezzi, così diminuirete il tempo di cottura. Una volta cotte, schiacciatele bene o trasformatele in un pure. Quando il vostro cane sarà abituato al gusto, potrete cuocere vari tipi di verdura insieme, per dare più gusto e varietà.

Se vuoi puoi conoscere tutto ciò che c’è da sapere sulle verdure in questo articolo.

Una corretta integrazione rende il cane vitale

Oli, grassi, vitamine e minerali si aggiungono tutti alla fine della preparazione del pasto. Come olio consiglio l’olio di girasole , perché ha la giusta quantità di un acido grasso essenziale per il cane. L’olio di oliva o EVO, che molti usano, non ne ha abbastanza.

Si può aggiungere anche un ottimo olio di pesce per gli omega-3, ma io preferisco aggiungere il pesce azzurro.

Gli integratori vitaminici sono molto utili per apportare la giusta quantità di vitamine e minerali, così da compensare le perdite dovute alla cottura.  Potete utilizzarne di tipi diversi, sia naturali che di sintesi. Questi prodotti sono molto importanti per assicurare al cane giovane e/o adulto una buona vecchiaia.

Se scegliete integratori in pastiglie, queste devono essere frantumate, in modo che il cane non scarti la pastiglia.

il libro di fido a tavola, accanto a un levriero grigio
Puoi acquistare il libro su Amazon direttamente a questo link

Come si calcolano le dosi dell’alimentazione casalinga per cani?

Il mio primo suggerimento è affidarsi a una/un nutrizionista che vi chiederà alcune informazioni sull’età, il peso, lo stato di salute del vostro cane e sui gusti alimentari o intolleranze. In questo modo potrà valutare quali alimenti e in che dosi inserire nelle diete o ricette per il vostro cane.

Questo è il metodo più sicuro, con cui avvicinarsi all’alimentazione casalinga per i cani. Tuttavia, arriva il momento in cui, seguendo i consigli della professionista, sarete in grado di gestire l’alimentazione del vostro cane anche da soli, ma come fare?

Una prima cosa è calcolare la quantità totale di cibo da offrire al vostro cane, giornalmente. Si calcola una percentuale sul peso del cane, 3,5% per cani che tendono ad ingrassare e 4% per cani normo peso. Una volta determinata la quantità totale, potrete applicare questa formula che vi consiglio: 70% carne – 20% riso o altro cereale – 10% verdure. Poi dividerete la quantità totale per due pasti, quindi a metà.

SE qualcosa ancora non ti sembrasse chiaro, puoi contattarmi qui.

12 commenti su “Dieta casalinga per il cane. Tutto ciò che devi sapere”

  1. Buonasera io ho un barbone di 22 mesi che pesa 7.800 e gli do 80g di carne di manzo poi50grammi tra carote e zucchine e 1 cucchiaino di olio di girasole! Volevo sapere che integratori è vitamine devo aggiungere! E volevo chiedere se è una dieta corretta! Grazie per l attenzione

    1. Salve, ritengo che il cane non stia mangiando abbastanza, Se pesa 7,8 kg dovrebbe mangiare 270 grammi al giorno, di cui 190 grammi di carne se usa il riso, altrimenti anche di più. Mi scriva se vuole aiuto

    1. Buongiorno mi permetto di suggerire di appoggiarsi sempre a una nutrizionista per cani, perché è semplicissimo fare degli errori per inesperienza.Inoltre il tuo cane a 9 anni si inserisce di diritto nella categoria senior, quando l’attenzione deve essere massima. Per cominciare puoi calcolare il 3,5% del peso del tuo cane, in questo caso 1050 grammi diciamo 1kg. Questa è la quantità di cibo giornaliero da offrire. Poi puoi utilizzare le ricette che ho pubblicato nel blog magazine e vedere se il tuo cane le gradisce. Ricorda che se ora mangia crocchette dovrai fare un periodo di adattamento: dare un probiotico per 30 giorni, cominciare a darlo almeno 7 giorni prima di iniziare il cambiamento. Fare una transizione mattina crocchette e sera casalinga. Insomma, c’è tanto da fare per offrire la casalinga a un cane, specie se senior.

  2. Buongiorno. Mi sto informando sulle diete casalinghe perché il mio cane ha delle allergie alimentari e con le crocchette sono arrivata “alla frutta”. Mi chiedevo se minerali e vitamine dovessi per forza integrarle con gli integratori o se ci fosse qualche alimento che potrebbe sostituirli? Ho letto del brodo d’osso o dei gusci d’uovo, ma non ho ben capito a che servono.
    Inoltre, so che ci sono del riso soffiato integrato a minerali e vitamine. Potrei usarlo come fonte di carboidrati?
    Il mio cane ha circa 7/8 anni, 8,60kg, meticcio di jeck russel, trovato 2 anni fa per strada con vari problemi, tra cui l’allergia al pollo che non sapevo avesse, e non sopporta altre carni come il tacchino e l’agnello, gli provocano diarrea. Inizialmente ho già fatto la dieta ad esclusione con una proteina per volta. Il veterinario ha insistito a fargli mangiare le crocchette, e alla fine sono riuscita a fargliele mangiare, ma in 2 anni ho cambiato mille crocchette ha avuto episodi di coliche e difficoltà digestive, non lo vedo bene come quando lo cucinavo io.

    1. Mariangela, se vuole un integratore naturale, ne provi a base di erbe, come Hokamix, oppure quello di Terra Canis. Il riso soffiato integrato con vitamine e minerali non assolve completamente al fabbisogno in questi elementi del cane.
      Se vuole mi contatti attraverso il modulo sul sito e potremo parlare di una dieta per il suo jack russel e provare.

  3. Salve, ho un setter irlandese di 31 kg., 3 anni, nei quali ho avuto diversi problemi con la sua alimentazione, mangia i croccantini Hypo , ma non li gradisce, e aggiungiamo un cucchiaio di cibo umido intestinal quando presenta disturbi o hypo.
    A volte cucino un poco di carne, pesce o pollo senza nulla solo acqua e lo aggiungo ai croccantini, lo adora
    Io vorrei iniziare a cucinarli in casa ma non vorrei crearli dei problemi poichè non so come includere tutto quel che gli serve per una dieta sana e bilanciata

  4. Salve io ho una cagnolona di 8 anni incrocio con un levriero Russo, e Chow Chow, sterilizzata, ho sempre avuto problemi con alimentazione, cambiato più volte cibo industriale da Acana, a prolife, orijen, e via discorrendo. Ha una mattina autoimmune che però le provava ora solo un escoriazione sul nasone, del resto sta bene, pesa sui 32 Kili, è abbastanza attiva, visto che vive con una pincher di 5 anni anche lei sterilizzata. E volevo iniziare una dieta casalinga, perché penso che per lei sia migliore, l’ avevo già iniziata anni fa’, ma la veterinaria dove andavo disse che era meglio la crochetta, però lei mangiava di gusto, e variavi la sua dieta, tra pollo, cavallo maiale, e anche pesce, con aggiunta di verdure come carote, zucca che lei adora, patate che utilizzavo al posto del riso, fagiolini, lenticchie, ecc….ma ora che è più vecchietta vorrei capire il quantitativo di proteine, carboidrati, e verdura sia giusto per lei. Grazie

    1. buongiorno Emi, direi che un cane di 8 anni può ancora mangiare 70% di proteine, carne e pesce + 20% di carboidrati patate e riso, attenzione ai legumi che creano gas intestinale,+ 10% verdure. Sarà necessario anche un integratore vitaminico minerale e la cozza verde in polvere per proteggere le articolazioni (1 pasto al giorno, 1 cucchiaino). La puoi ordinare su internet

  5. Salve ho una chiwawa di 8 mesi, sta seguendo una dieta casalinga di tre pasti con 100 maialie 20 cous cous e 40 fagiolini/zucchine o 150 di tacchino con un cucchiaio di olio di cocco e 1 misurino di Vintegra. Ora ho notato che si gratta agli angoli della bocca. La veterinaria le ha diagnosticato gastroentereopatia. Grazie Marisa

    1. Salve, la dieta non sembra molto equilibrata e potrebbe essere, almeno in parte, la causa della gastroenteropatia. Segua i consigli della veterinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Elena Garella.

Ti racconto un po di me

Social Media

ULTIMI ARTICOLI

IL LIBRO DI FIDO A TAVOLA

Acquista la tua copia

SEGUIMI SU FACEBOOK