condividi:

5 erbe aromatiche per il benessere dei cani

Arriva la primavera e ho pensato di suggerirvi le erbe aromatiche che possono aiutare i nostri cani a stare bene. Le erbe aromatiche sono piante che contengono antiossidanti, vitamine, flavonidi, proteine e polisaccaridi che stimolano in vario modo l’organismo nostro e dei nostri cani. In questo articolo vi propongo di pensare ad un piccolo giardino di erbe aromatiche, per aumentare il benessere del vostro cane, che potrete facilmente coltivarle in vaso, su un davanzale esposto al sole della mattina, per cominciare, o su un piccolo balcone o in un’aiuola del vostro giardino. Vi parlerò di cinque erbe aromatiche, semplici da coltivare, ma piene di benefici: basilico, origano, prezzemolo, tarassaco e camomilla. Basilico, origano, prezzemolo e camomilla, potrete facilmente acquistarle già in vaso, invece il tarassaco lo troverete in semi da piantare, nelle bustine per gli orti o per naturopatia.

Come dare le erbe aromatiche al vostro cane

Le erbe aromatiche, normalmente utilizzate in cucina, basilico, origano e prezzemolo, aiutano il cane a mantenersi in forma con un semplice pizzico al giorno. Provate ad aggiungere un’erba alla volta per la durata di una settimana, per assicurarvi che il sapore non dispiaccia al vostro amico a quattro zampe. Facendo una rotazione tra le varie erbe aromatiche, manterrete il menu interessante. Le dosi per basilico e origano secchi sono:

  • una piccola presa per i cani sino a 5 kg,
  • una grossa presa per i cani sino a 10 kg,
  • due prese o un cucchiaino da tea per cani sino a 23 kg,
  • da due prese sino a due cucchiaini da tea per cani sino a 45 kg
  • sino a mezzo cucchiaio da minestra per cani oltre i 45 kg.

Raddoppiare questi quantitativi se le erbe sono fresche, ma fate attenzione perchè hanno un profumo molto forte, il mio consiglio è meglio poco che troppo. Per camomilla tarassaco trovate un consiglio su come utilizzarle nei paragrafi successivi.

aromatiche in vaso

Basilico, origano e prezzemolo

Perché ho scelto queste tre erbe profumatissime? Ognuna di loro ha una proprietà benefica, utilissima per i nostri amici a quattro zampe: il basilico ha proprietà antinfiammatorie specifiche per i problemi intestinali, l’origano è molto ricco di antiossidanti e flavonoidi e molti lavori scientifici ne hanno provato le proprietà antimicrobiche, il prezzemolo è ricco di clorofilla, 25 grammi di prezzemolo contengono 38 mg di clorofilla, questa sostanza aiuta a pulire le cellule dell’organismo, sostiene il sistema immunitario e aiuta a disintossicare il fegato e il sistema digestivo.

Le proprietà antinfiammatorie del basilico (Ocimum basilicum) sono concentrate nel suo olio essenziale, che agisce come riequilibrante della flora intestinale e si utilizza per ripristinare le condizioni microbiologiche e fisiologiche ottimali della flora batterica. Non vi dirò di estrarre l’olio, ma di aggiungere un pizzico alla volta di basilico spezzato con le mani. A basso dosaggio l’olio essenziale di basilico non ha controindicazioni e utilizzando le foglie ne saremo sicuri. Tuttavia, se il vostro cane è malato, consultate sempre il medico veterinario di vostra fiducia prima di cambiare la sua dieta.

L’origano (Origanum vulgare) è ricco di antiossidanti e flavonoidi e molti lavori scientifici hanno provato le proprietà antimicrobiche. Il componente più importante è il carvacrolo, di cui l’olio dell’origano è ricco, che ha azioni antibiotiche, oltre che antisettiche e antifermentative. Può aiutare in caso di diarrea insistente, per la sua capacità di abbattere la carica batterica, ha un’azione antispasmodica in caso di vomito e coadiuva la digestione.  Raccogliete le infiorescenze di origano, fatene dei mazzetti che legherete e infilerete in un sacchetto di carta per proteggerlo dalla polvere, e poi appendeteli a testa in giù in un luogo all’ombra. Una volta secco tenetelo in un vasetto di vetro.

La clorofilla contenuta nel prezzemolo (Petroselinum hortense) è un pigmento è importante per la fotosintesi, che permette alle piante di assorbire l’energia dalla luce.Oltre agli effetti su sistema immunitario e disintossicante di fegato e sistema digestivo, ha una particolare azione nei cani colpiti da artrite, perché aiuta l’eliminazione dei cataboliti dall’organismo grazie alla sua buona azione diuretica (Tilford e Wuff, Herbs for Pets). Tuttavia, per questo ultimo utilizzo sarà sempre bene consultarsi con un professionista, negli altri casi vi consiglio un uso fresco, un pizzico di prezzemolo.

camomilla

Camomilla e tarassaco

Queste due piante sono leggermente più sofisticate, ma complementari a basilico, prezzemolo e origano.

Le proprietà della camomilla (Matricaria chamomilla) sono note a tutti, è un ottimo rilassante. Si utilizzano i fiori o capolini essiccati, che si raccolgono in tarda primavera/estate disponendoli all’ombra e poi conservandoli in un vaso di vetro. L’infuso si prepara con due cucchiai di fiori essiccati e due tazze di acqua, portate a bollore, lasciate in infusione per cinque o sette muniti e poi filtrare. Potete utilizzare l’infuso, una piccola tazza, come acqua per preparare il pasto oppure per fare degli impacchi agli occhi se il cane li ha un poco irritati. L’infuso per fare gli impacchi deve essere a temperatura ambiente e si può conservare in un vaso di vetro a chiusura ermetica per 3 giorni in frigorifero.

Con le sue proprietà depurative e antinfiammatorie il tarassaco (Taraxacum officinale) è un ottimo alleato nella cura del fegato. Questa pianta è ritenuta una tra le migliori erbe di campo perché è il vegetale verde più ricco in natura di beta-carotene, precursore della vitamina A. Infatti, è anche il terzo alimento più ricco di vitamina A dopo l’olio di fegato di merluzzo e il fegato bovino. Si possono usare sia le foglie che le radici. Nel nostro caso vi consiglio di utilizzare le foglie, scottate in acqua bollente, per simulare una predigestione, due o tre foglie insieme alla verdura del pasto.

Cosa mangiano i nostri cani? Dai prodotti in commercio all'alimentazione casalinga

Il libro di Fido A Tavola scritto da Elena Garella è disponibile su Amazon in formato cartaceo e e-book.

Con il cibo dite al vostro cane che lo amate. Crocchette, scatole di umido, cucina casalinga o Barf, tutte le alimentazioni hanno il loro perché e nel libro troverete i consigli utili a migliorare la vostra scelta oppure a cambiarla. Vi prenderò per mano e insieme sceglieremo la crocchetta ideale per il vostro cane oppure cucineremo un gustoso pasto casalingo con 4 semplici ingredienti.

Ordina la tua copia

Cosa mangiano i nostri cani? Dai prodotti in commercio all'alimentazione casalinga
Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.