Lo zinco per il benessere dei cani è fondamentale, scopri perché

Tempo di lettura: 4 minuti

Lo zinco è per il benessere dei cani è fondamentale per molte ragioni che analizzeremo in questo articolo, pensate che dopo il ferro, lo zinco è il micro minerale maggiormente presente nei tessuti corporei dei cani.

Questo minerale contribuisce alla salute della pelle e del sistema immunitario, è un componete di molti enzimi necessari per riuscire a utilizzare le proteine, i grassi e anche i carboidrati. Vi faccio un esempio: quando aggiungete un cucchiaino di olio di lino al pasto del vostro cane per offrire gli omega 3, senza zinco l’acido grasso linoleico non si trasformerebbe in acido arachidonico e dunque niente benefici.

Nei cani, bassi livelli di zinco nell’alimentazione possono causare una condizione cutanea nota come dermatosi zinco-responsiva.  

alimentazione casalinga del cane-Fido a tavola

Lo zinco per il benessere dei cani è importante perchè

Lo zinco è un cofattore di molti enzimi, ha un ruolo essenziale nelle vie metaboliche ed è quindi fondamentale per le cellule che si dividono rapidamente, come quelle della pelle. Questo minerale viene assunto attraverso la dieta e non viene conservato a livelli apprezzabili nell’organismo, la quantità assorbita attraverso gli alimenti viene assorbita con un intervallo molto ampio: 15%-40%.

E’ utile ricordare che esiste una malattia, la dermatite da carenza di zinco, che può colpire facilmente alcune razze di cani quali Husky, Malamute e Samoiedo perché geneticamente predisposti ad assorbire poco zinco.  In questo articolo trovi molte informazioni dettagliate se il tuo cane appartiene a queste razze.

Riassumendo, lo zinco è importante perché:

  • E’ un catalizzatore degli enzimi coinvolti nel metabolismo di grassi e carboidrati
  • Circa il 5% dello zinco dell’organismo si trova nella pelle e ne mantiene il benessere
  • Migliora la guarigione delle ferite e la formazione di collagene
  • Lavora sinergicamente con gli antiossidanti per ridurre lo stress ossidativo e le infiammazioni
  • Rinforza il sistema immunitario, infatti e spesso associato all’echinacea in inverno o in caso di malattia 
  • Rinforza le funzioni cognitive, comprese la capacità di imparare e la memoria
  • E’ coinvolto nella produzione di ormoni

Perché un cane comune può avere una carenza di zinco?

Non è solo un problema di scarso assorbimento, al massimo il 40% della quantità presente nella dieta, ma l’alimentazione stessa può concorrere a limitare l’assorbimento di zinco.

Molti veterinari ritengono che se il cane è alimentato con crocchette complete non vi sono problemi. Si è corretto, ma queste crocchette devono essere di qualità elevata o premium, e gli ingredienti che le compongono devono essere trattati gentilmente, così da preservare la digeribilità e dunque l’assimilazione anche dei minerali. Lo zinco può essere presente in quantità non sufficiente per il benessere dei cani anche in quegli alimenti commerciali come le crocchette pressate a freddo con minima o nessuna integrazione o nell’umido in scatola.

Anche l’alimentazione casalinga non è esente da possibili carenze, diete con poca carne o cotta male possono mancare di zinco, oppure diete con molta soia, che può causare un sequestro del minerale a causa dei fitati. Anche una dieta troppo ricca in calcio può interferire con l’assorbimento di questo minerale.

Come si riconoscono i segnali di una carenza di zinco nel cane?

Poiché lo zinco partecipa al benessere del cane ed è importante per molte funzioni dell’organismo, come posso sospettare che in realtà vi sia una carenza di questo minerale nel suo organismo?
  • Infezioni che si ripetono frequentemente, possono fasr sospettare un indebolimento del sistema immunitario
  • Le ferite guariscono molto lentamente
  • Lesioni su labbra, naso, occhi, orecchie, interno delle cosce
  • Lesioni sulla cute
  • Cuscinetti ispessiti o arrossati
  • Il continuo grattarsi la cute
  • Pelo brutto o con aree di alopecia
Yogurt greco, ideale per i cani

Un aiuto naturale: alimenti con un buon contenuto di zinco

Lo zinco è presente in buona quantità in molte carni, meno nel pesce, fatta eccezione per il tonno in olio (alimento da evitare), i crostacei e le ostriche (entrambi troppo costosi. Una piccola dose di gamberetti si possono offrire, se li preparate per voi, cotti al vapore e senza condimento.

Tra le verdure vi ricordo la zucca e tra i tuberi la patata americana e la patata comune, questa con il maggior contenuto in zinco, tra gli alimenti vegetali. Ottimo anche il contenuto di questo minerale nello yogurt bianco, alimento che utilizzo per molte merende. Infine, la frutta ideale per il cane, mela e mirtilli, insieme alle fragole hanno un buon contenuto di zinco.

Prepara questa merenda al tuo cane per un pieno di zinco.

Tabella – Contenuto in zinco di alcuni alimenti presenti nella dieta casalinga per il cane

Alimento (100 g)Zinco (mg)
Tacchino120
Agnello150
Fegato di vitello130
Tonno in olio120
Uovo (tuotlo)70
Mela, mirtillineri, fragolo100
Yogurt bianco200
Carote crude50
Patate 120
Zucca100
Patata americana100

Quando offrire un integratore di zinco al cane

Se il cane si nutre di un’alimentazione casalinga ben equilibrata, con un’intergrazione degli alimenti naturali più ricchi in zinco, o se si nutre di un alimento commerciale ben formulato, non c’è bisogno di aggiungere un integratore. Un integratore ricco in zinco può essere necessario in caso di  una dieta casalinga senza una buona integrazione vitaminico-minerale o di cani  che abbiano un problema di salute specifico, come la dermatosi zinco responsiva. Si tratta di una malattia della pelle che si presenta con sintomi come perdita dei peli, lesioni cutanee, ecc.

Di dermatosi zinco responsiva ve ne sono due tipi principali: la prima è specifica delle razze nordiche, come Samoiedo, Siberian Husky eAlaskan Malamute, che presentano un’anomalia metabolica con peggioramento dell’assorbimento intestinale. Il secondo tipo colpisce i cuccioli di razze giganti a sviluppo rapido, le cui diete sono carenti di zinco o inibiscono l’appropriato assorbimento di questo minerale.

In entrambi questi casi è bene affidarsi aun medico veterinario professionalmente esperto di razze nordiche o di razze giganti. Nel caso della dieta casalinga basterà utilizzare un buon integratore.

Trova qui l’integratore che fa per te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Elena Garella.

Ti racconto un po di me

Social Media

ULTIMI ARTICOLI

Calendula per i cani tutti i rimedi | Fido a tavola | fidoatavola.it
BENESSERE NATURALE
Cecilia Quinterio

La calendula per i cani è un buon rimedio per infiammazioni e ferite

La calendula è un buon rimedio per i cani, quando si feriscano, soffrano di infiammazioni al sistema digerente e immunitario, soffrano di fastidio e prurito alle orecchie.
La Calendula officinalis si presenta con fiori gialli e arancioni, è coltivabile facilmente sia in vaso, sia nel giardino e può essere utilizzata sia nel cibo, sia in preparati erboristici. Puoi aggiungerla al tuo kit di pronto soccorso erboristico. Se non hai idea di cosa parlo, in questo articolo ti aiuto a preparare il tuo pronto soccorso erboristico.

Read More »

IL LIBRO DI FIDO A TAVOLA

Acquista la tua copia

SEGUIMI SU FACEBOOK

Torna in alto