elena garella

elena e Lady, levriera, in primo piano

Come idratare il cane: 5 soluzioni efficaci

Come idratare il cane durante l’estate ? Questa domanda può sembrare banale, ma non lo è.  In estate ci concediamo un periodo di riposo che comprende giornate spese pigramente al sole in spiaggia o passate a camminare per città d’arte o a esplorare la montagna.   Sei sempre in compagnia del tuo cane e lui ha bisogno che lo proteggi e idratarlo è fondamentale. La prima domanda che puoi porti è quante volte al giorno deve bere un cane? Non c’è una risposta unica, diciamo che 2-3 volte al giorno è un bene, ma dipende anche da cosa ha mangiato, dalla stagione e dall’attività fisica che ha compiuto. Anche la quantità di acqua che beve in un giorno è importante, molti medici veterinari indicano 50 ml per chilo di peso, ad esempio Lady che pesa 27 kg dovrebbe bere 1,3-1,5 litri al giorno. Non lo fa assolutamente, in termini di acqua di bevanda nella ciotola, per questo ho messo a punto queste cinque soluzioni efficaci. 1. Come idratare il cane: acqua fresca pulita, sempre disponibile Sembra ovvio che il cane abbia sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca e pulita, ma non sempre ci accorgiamo che non è così. Un esempio semplice: molti cani bevono dopo aver mangiato, briciole di cibo o saliva possono cadere nell’ acqua. Il cane spesso non beve più volentieri. Oppure è estate, l’acqua nella ciotola, specie se questa è in plastica, diventa rapidamente calda. Scopri come pulire in modo naturale la ciotola del tuo cane, disinfettandola leggermente Una buona soluzione per idratare correttamente il cane è abituarsi a cambiare l’acqua 4 volte al giorno: alla mattina quando ti alzi, prima di dare al cane il suo cibo, cambia l’acqua. Durante la notte polvere o insetti potrebbero esserci caduti dentro. La seconda volta, se esci per andare al lavoro è cambiare l’acqua prima di uscire. In questo modo avrà ancora acqua fresca e pulita. Se stai a casa, cambiala a metà mattina. La terza volta sarà al rientro a casa, per chi lavora, o dopo l’ora di pranzo per chi sta a casa. Infine, cambierai l’acqua dopo che il cane ha mangiato il pasto serale e bevuto. Potrebbe aver voglia di bere durante la notte. 2. Offri l’acqua anche attraverso l’alimentazione L’alimentazione a base di umido in scatola e l’alimentazione casalinga offrono una buona quantità di acqua all’interno degli alimenti, che non sono disidratati come le crocchette. In un alimento umido in scatola l’acqua è circa il 70%, in una crocchetta circa il 7-8%. Nell’alimentazione casalinga, tutti gli alimenti contengono acqua al loro interno e si aggiunge anche acqua tiepida per miscelare il tutto. Le crocchette sono dunque l’alimento più secco che offre pochi vantaggi per idratare il cane  richiede una certa attenzione. Cosa puoi fare? Aggiungere una piccola porzione di cibo fresco o umido in scatola, per iniziare. Questo cibo fresco dovrà essere proporzionato alla quantità di crocchette che offri. Ho spiegato bene come fare nell’articolo Crocchette ed ingredienti freschi insieme si può. Tuttavia, in estate esistono cibi che aiutano maggiormente il cane (e noi) ad idratarsi: cocomero e melone sono eccezionali, contengono il 90% di acqua e piacciono a tutti i cani per il loro gusto dolce. Contengono zucchero, dunque non esagerare con la dose: ad esempio un cane di taglia media potrà mangiare una fetta piccola di melone al giorno. Il kefir è una bevanda fermentata simile allo yogurt, ricco di calcio, vitamine del gruppo B, proteine e probiotici. E’ una bevanda che può essere utilizzata come merenda idratante, insieme a un cucchiaino di miele per l’energia. Piace alla maggioranza dei cani, devi solo avere l’accortezza di di acquistarlo senza aromi e zuccheri. 3.  Snack freschi e gelato per cani, un aiuto per idratare il cane durante il giorno Quando arrivano le temperature estive è il momento di abbandonare gli snack essiccati, come orecchie suine/bovine, tendini o piccoli pesci e passare a snack freschi. Se hai abituato il tuo cane alla frutta, porzioni di frutta ricca di acqua, come melone e cocomero, ma anche pesca o una succosa mela estiva saranno una merenda ideale. Se al tuo cane non piace la frutta, puoi utilizzare i nuovi snack a base di porzioni di pollo o pesce cotti al vapore, che trovi in molti negozi per animali. Puoi anche cuocerli tu al vapore, a fiamma medio-bassa, così che restino teneri e gustosi. Attenzione che il pesce tende a sbriciolarsi. Il gelato per cani deve essere attentamente offerto, i cani non sono abituati a mangiare cibo freddo, dunque potrebbero stare male. Ti consiglio di preparare piccole porzioni e di farle leccare, non mordere o ingoiare. Qui una delle mie migliori ricette di gelato . 4. Soluzioni efficaci per cani senior o spiluccatori Con i cani senior e con i cani spiluccatori, vale a dire, che non mangiano con passione e spesso saltano un pasto occorrono strategie mirate. Soprattutto nel caso siano alimentati con cibo secco (crocchette) occorre invogliarli a bere. Una buona soluzione può essere il latte di mandorla, povero di calorie e ricco di vitamine A ed E. Non deve contenere zucchero e aromi e può essere aggiunto alle crocchette, in modica quantità, per idratare il cane. Tuttavia, non tutti i cani hanno un intestino in grado di gestirlo, fate una prova e /o optate per del kefir, più semplice da gestire. Aggiungere piccole quantità di cibo fresco è un’altra buona soluzione. In particolare, porzioni di verdure cotte al vapore e frullate, possono apportare acqua al loro interno. Inoltre, se aggiunte alle crocchette, con poca acqua avranno un ottimo effetto idratante. Con i cani spiluccatori, oltre a optare per orari distanziati e nelle ore più fresche, devi individuare quale cibo fresco può piacergli di più, scegli tra quelli che elenco in questo articolo, sono ideali per l’estate perché generano poco calore interno. Nei casi più preoccupanti, potete usare un prodotto specifico, come Korrector reidrata, integratore liquido che favorisce la reidratazione e il mantenimento del corretto equilibrio idrosalino. 5. Fai pause in luoghi freschi

Come idratare il cane: 5 soluzioni efficaci Leggi tutto »

Piattocon gli ingredienti crudi della ricetta manzo con broccoli

Ricetta per cani con manzo e broccoli

Oggi ti propongo la mia ricetta per cani con manzo e broccoli. Una ricetta semplice e rapida da preparare, per ringraziare il tuo cane di tutto il bene che ti dimostra. Il manzo è una carne perfetta per i cani e in questo articolo trovi tutti i benefici di questo alimento. E’ una ricetta per cani adulti da utilizzare 1 volta a settimana. Tutti gli altri giorni, se offri la casalinga al cane, segui le ricette formulate dalla tua professionista di fiducia. Spero di essere io! Contattami per ricette personalizzate ed equilibrate per il tuo cane Ingredienti della ricetta per cani con manzo e broccoli Per preparare questa gustosa ricetta per cani con manzo e broccoli, oltre a questi due ingredienti dovrai procurarti altre verdure, una confezione di erbe di Provenza e una confezione di spirulina, facilmente repribili in internet. E’ un ottimo integratore naturale che si può alternare ad altri integratori naturali o di sintesi. Esecuzione della ricetta Per preparare la ricetta per cani con manzo e broccoli, comincia con ottenere delle piccole polpette dal macinato crudo, grandi come una noce o poco più. Metti le due prese di erbe di Provenza, adagiavi, delicatamente, un lato di metà delle polpette ottenute. Le altre le lascerai come sono. Mettile a cuocere in una pentola antiaderente con acqua. Taglia a fette sottili carote, zucchine e patate, queste ultime con tutta la buccia, così da offrire della fibra al cane. I due fiori di broccoli tagliali a pezzetti. Metti a cuocere in una vaporiera tutte le verdure, se non l’hai, puoi usare una pentola con acqua in ebollizione, vi poggi sopra uno scolapasta in metallo, metti dentro le verdure e copri con un coperchio. Una volta cotte le verdure, lasciale raffreddare, poi schiacciale bene con i rebbi di una forchetta. Lady ha apprezzato moltissimo, lo farà anche il tuo cane! Preparazione della ciotola Miscela carote, zucchine e broccoli con la spirulina e poi con l’olio EVO, così l’amaro della spirulina sarà coperto dal grasso dell’olio. Metti il tutto nella ciotola e disperdi sopra le patate schiacciate. Adagia sopra il tutto le polpette intere o spezzate, così che il cane non possa ingoiarle intere. Questo accorgimento è molto importante per i cani voraci, come Lady. Se il cane è abituato a una zuppa densa, prima di adagiare le polpette, metti uno o due cucchiai da tavola di acqua tiepida e mescola leggermente. Per calcolare la dose di n. 1 pasto da offrire al tuo cane: calcola il 3% del suo peso, se levriero 3,5%, se sportivo il 4%. Ad esempio Lady pesa 27 kg il 3,5% sarà 950 grammi al giorno di cibo, quindi 475 grammi= 500 grammi a pasto. Lady come tutti i levrieri brucia tantissimo, se il tuo cane ama rilassarsi e dormire meglio arrotondare in difetto.

Ricetta per cani con manzo e broccoli Leggi tutto »

Quali snack dare al cane

Quali snack dare al cane? La scelta è molto ampia, ma suggerisco di optare sempre per qualcosa di semplice e naturale. Semplice, con un solo ingrediente, massimo due, se utilizzate gli snack come premietto da offrire al cane durante un’attività di gioco, sportiva o educativa. Un altro criterio di scelta di uno snack è che sia salutare per il cane e pensato, da te, per il tuo singolo cane. Approfondisci in questo articolo il significato di snack semplice, salutare e pensato per il singolo cane. Quale snack dare al cane: essiccati in casa o commerciali I premietti per cani essiccati sono ideali, rispondono al criterio di semplice e naturale, e non contengono che pochissima umidità, dunque si conservano a lungo. In commercio puoi trovare piccoli pesci essiccati, ottimi come premio offerto frequentemente, per esempio durante una seduta educativa. Vi sono poi pezzetti di fegato o trippa secchi, di dimensioni maggiori, che possono essere uno snack più soddisfacente alla fine di una seduta sportiva o di gioco. Gli snack essiccati per cani possono essere anche prodotti in casa, semplici e sane sono le chips di mela. Per preparare questo e altri snack essiccati puoi utilizzare un essiccatore, che raggiunga almeno i 70 °C, oppure il forno o il microonde. In Come preparare snack al cane disidratati in casa trovate tutte le spiegazioni dei procedimenti e tre ricette per cominciare. Snack estivi al cane, quali offrire e perché L’estate è una stagione in cui puoi  offrire snack preparati in casa e premietti a base di frutta, di gelato, di yogurt e pesce. Insomma, hai solo l’imbarazzo della scelta: melone e cocomero sono amati da quasi tutti i cani. Il melone è ricco di vitamine, A, B6 e C principalmente, e di minerali come potassio e acido folico. Questo ultimo lo rende un frutto speciale per cani adulti e senior, che spesso possono mancare di quest’ultimo nutriente. Questo frutto contiene anche zucchero quindi è vietato a cani diabetici e va offerto moderatamente a cani sovrappeso. Quanto melone dare a un cane adulto e sano: Il cocomero contiene il 92% di acqua, aiuta a diminuire il caldo e si può offrire freddo. Richiede un poco di lavoro, perché deve essere privato di tutti i semini neri. Lo suggerisco frullato insieme ai mirtilli neri, un pieno di freschezza e vitamine. Le dosi di questo frullato, sempre per cani adulti e sani, sono: Prova gli snack a base di pesce e yogurt greco Biscotti come premietto invernale al cane I biscotti possono essere un ottimo snack, ma sono ricchi di energia proprio per i loro ingredienti. Li suggerisco per la stagione autunno invernale e nellla sezione Cucina per il cane trovi diverse ricette. Perché cucinare i biscotti per il cane? Perché puoi controllare la qualità degli ingredienti che utilizzi e ti divertirai Inoltre, la maggior parte delle mie ricette è pensata per essere condivisa, ottima quindi per il tuo cane, ma anche per te. Se preferisci comprarli leggi attentamente l’etichetta sulla scatola, preferisci quelli a base di soli ingredienti vegetali. Infatti, è molto difficile conoscere la qualità degli, eventuali, ingredienti di origine animale. Attenzione anche ai conservanti e coloranti, che possono infastidire l’intestino del cane, nel tempo. Un discorso a parte meritano i biscotti per cani artigianali, i produttori scelgono, generalmente, ingredienti di qualità per distinguersi dal prodotto delle grandi industrie. I coloranti sono quasi sempre naturali e i conservanti anche o in quantità minma.    Riassumendo, puoi scegliere tra molti snack e premietti:

Quali snack dare al cane Leggi tutto »

Dieta casalinga per il cane: prova il coniglio con la trippa secca

La dieta casalinga per il cane ha una regola che deve sempre essere osservata: variare gli alimenti. Oggi vi propongo questa ricetta che ho offerto a Lady con successo e che ho adattato ai gusti di molti di voi che mi seguite. Il coniglio si compra in un buon negozio Barf, qui troverete dei macinati già pronti, anche senza ossa incluse. Il prezzo è superiore a carni più a buon mercato, come il pollo, ma competitivo rispetto ai negozi di macelleria o ai supermercati. Ho scelto di utilizzare la trippa secca granulata per 2 ragioni: la prima Lady sta per compiere 10 anni, i suoi denti sono in buono stato, ma non sanissimi. Consiglio questo prodotto a tutti per la dieta casalinga del cane anziano. La seconda perché molti di coloro che mi seguono non riescono a maneggiare gli organi e la trippa freschi, per il forte odore che emanano. Acquista il mio libro e comincia a cucinare con una delle 13 ricette preparate per il tuo cane Ingredienti della ricetta La dieta casalinga per il cane richiede di offrire anche altri alimenti, oltre alla carne e agli organi, come una fonte di carboidrati e il riso basmati è ottimo, e verdure. L’alga spirulina è uno scrigno di minerali e nutrienti che puoi utilizzare due volte l’anno al posto dell’integratore vitaminico minerale. Passiamo agli ingredienti necessari Scopri in questo articolo i benefici dell’alga spirulina per il cane Esecuzione della ricetta e preparazione della ciotola Cuoci il riso basmati, ben cotto, scolalo e raffreddalo. Per evitare che si attacchi, mischialo subito con 1 cucchiaio di olio di girasole. Taglia le carote e i finocchi in pezzi e cuocili al vapore, se non hai una vaporiera, utilizza una pentola con acqua in ebollizione, poni  sopra uno scolapasta con dentro le carote e zucchine tagliate e copri con un coperchio. Una volta cotte, frulla le verdure. Cuoci il macinato di coniglio in una padella antiaderente con poca acqua. Una volta cotta, lascialo raffreddare. Ora componi la ciotola mettendo il riso, già miscelato con l’olio di girasole, e aggiungendo altri 2 cucchiai di olio. Ora metti le verdure e mischiate bene; adagia su questo letto di riso e verdure la carne di coniglio e la trippa secca e, se vuoi, mezzo misurino di alga spirulina. Puoi miscelare il tutto con poca acqua tiepida.   Se ti avanzano degli ingredienti puoi conservarli in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 3 giorni. Seguimi su Instagram per nuove ricette e consigli alimentari

Dieta casalinga per il cane: prova il coniglio con la trippa secca Leggi tutto »

Lo zinco per il benessere dei cani è fondamentale, scopri perché

Lo zinco è per il benessere dei cani è fondamentale per molte ragioni che analizzeremo in questo articolo, pensate che dopo il ferro, lo zinco è il micro minerale maggiormente presente nei tessuti corporei dei cani. Questo minerale contribuisce alla salute della pelle e del sistema immunitario, è un componete di molti enzimi necessari per riuscire a utilizzare le proteine, i grassi e anche i carboidrati. Vi faccio un esempio: quando aggiungete un cucchiaino di olio di lino al pasto del vostro cane per offrire gli omega 3, senza zinco l’acido grasso linoleico non si trasformerebbe in acido arachidonico e dunque niente benefici. Nei cani, bassi livelli di zinco nell’alimentazione possono causare una condizione cutanea nota come dermatosi zinco-responsiva.   Lo zinco per il benessere dei cani è importante perchè Lo zinco è un cofattore di molti enzimi, ha un ruolo essenziale nelle vie metaboliche ed è quindi fondamentale per le cellule che si dividono rapidamente, come quelle della pelle. Questo minerale viene assunto attraverso la dieta e non viene conservato a livelli apprezzabili nell’organismo, la quantità assorbita attraverso gli alimenti viene assorbita con un intervallo molto ampio: 15%-40%. E’ utile ricordare che esiste una malattia, la dermatite da carenza di zinco, che può colpire facilmente alcune razze di cani quali Husky, Malamute e Samoiedo perché geneticamente predisposti ad assorbire poco zinco.  In questo articolo trovi molte informazioni dettagliate se il tuo cane appartiene a queste razze. Riassumendo, lo zinco è importante perché: Perché un cane comune può avere una carenza di zinco? Non è solo un problema di scarso assorbimento, al massimo il 40% della quantità presente nella dieta, ma l’alimentazione stessa può concorrere a limitare l’assorbimento di zinco. Molti veterinari ritengono che se il cane è alimentato con crocchette complete non vi sono problemi. Si è corretto, ma queste crocchette devono essere di qualità elevata o premium, e gli ingredienti che le compongono devono essere trattati gentilmente, così da preservare la digeribilità e dunque l’assimilazione anche dei minerali. Lo zinco può essere presente in quantità non sufficiente per il benessere dei cani anche in quegli alimenti commerciali come le crocchette pressate a freddo con minima o nessuna integrazione o nell’umido in scatola. Anche l’alimentazione casalinga non è esente da possibili carenze, diete con poca carne o cotta male possono mancare di zinco, oppure diete con molta soia, che può causare un sequestro del minerale a causa dei fitati. Anche una dieta troppo ricca in calcio può interferire con l’assorbimento di questo minerale. Come si riconoscono i segnali di una carenza di zinco nel cane? Poiché lo zinco partecipa al benessere del cane ed è importante per molte funzioni dell’organismo, come posso sospettare che in realtà vi sia una carenza di questo minerale nel suo organismo? Un aiuto naturale: alimenti con un buon contenuto di zinco Lo zinco è presente in buona quantità in molte carni, meno nel pesce, fatta eccezione per il tonno in olio (alimento da evitare), i crostacei e le ostriche (entrambi troppo costosi. Una piccola dose di gamberetti si possono offrire, se li preparate per voi, cotti al vapore e senza condimento. Tra le verdure vi ricordo la zucca e tra i tuberi la patata americana e la patata comune, questa con il maggior contenuto in zinco, tra gli alimenti vegetali. Ottimo anche il contenuto di questo minerale nello yogurt bianco, alimento che utilizzo per molte merende. Infine, la frutta ideale per il cane, mela e mirtilli, insieme alle fragole hanno un buon contenuto di zinco. Prepara questa merenda al tuo cane per un pieno di zinco. Tabella – Contenuto in zinco di alcuni alimenti presenti nella dieta casalinga per il cane Alimento (100 g) Zinco (mg) Tacchino 120 Agnello 150 Fegato di vitello 130 Tonno in olio 120 Uovo (tuotlo) 70 Mela, mirtillineri, fragolo 100 Yogurt bianco 200 Carote crude 50 Patate 120 Zucca 100 Patata americana 100 Quando offrire un integratore di zinco al cane Se il cane si nutre di un’alimentazione casalinga ben equilibrata, con un’intergrazione degli alimenti naturali più ricchi in zinco, o se si nutre di un alimento commerciale ben formulato, non c’è bisogno di aggiungere un integratore. Un integratore ricco in zinco può essere necessario in caso di  una dieta casalinga senza una buona integrazione vitaminico-minerale o di cani  che abbiano un problema di salute specifico, come la dermatosi zinco responsiva. Si tratta di una malattia della pelle che si presenta con sintomi come perdita dei peli, lesioni cutanee, ecc. Di dermatosi zinco responsiva ve ne sono due tipi principali: la prima è specifica delle razze nordiche, come Samoiedo, Siberian Husky eAlaskan Malamute, che presentano un’anomalia metabolica con peggioramento dell’assorbimento intestinale. Il secondo tipo colpisce i cuccioli di razze giganti a sviluppo rapido, le cui diete sono carenti di zinco o inibiscono l’appropriato assorbimento di questo minerale. In entrambi questi casi è bene affidarsi aun medico veterinario professionalmente esperto di razze nordiche o di razze giganti. Nel caso della dieta casalinga basterà utilizzare un buon integratore. Trova qui l’integratore che fa per te

Lo zinco per il benessere dei cani è fondamentale, scopri perché Leggi tutto »

Verdura e frutta apportano fibra nella dieta del cane

Verdura e frutta apportano fibra nella dieta del cane, oltre a molte vitamine e minerali, sono dunque essenziali nell’alimentazione di tutti i cani. Anche nel caso di una buona alimentazione casalinga o cruda, la fibra può mancare. Sei dubbioso, ti dico che in natura i lupi catturata la preda ne mangiano prima gli organi, perché ricchi di nutrienti, compreso il rumine degli erbivori, All’interno di questo trovano vegetali pre-digeriti e microbi benefici, che permettono loro di equilbrare il loro intestino e la microflora al suo interno. C’è bisogno di fibra nella dieta del cane, come accorgersene Una spia di allarme, non solo per questo problema, è quando il cane mangia erba. Non perché l’erba fornisca fibra, ma perché induce il vomito, una funzione che il cane può voler attuare a causa di fastidio allo stomaco o all’intestino. Il tuo cane vomita o rigurgita spesso, potrebbe esserti utile leggere Cane con problemi di stomaco? Offrigli il pasto perfetto Un’altra spia di allarme sono le sue feci, se sono troppo morbide oppure troppo dure, in entrambi i casi un poco di fibra potrebbe facilmente farlo sentire meglio. Attenzione, in caso di problemi intestinali cronici, la fibra potrebbe peggiorare la situazione non migliorarla, consultati sempre prima con il medico veterinario che segue il cane. Le crocchette e il cibo umido in scatola hanno abbastanza fibra? Purtroppo, la risposta è: chi può saperlo? La legge come analisi garantite permette di indicare un valore massimo, che non corrisponde per forza alla quantità di fibra realmente presente. Inoltre, le etichette dei cibi commerciali raramente specificano che tipo di fibra è presente, solubile o insolubile, e in che quantità e rapporto tra loro. Le migliori fonti di fibra che puoi aggiunger nella dieta del cane Per migliorare l’alimentazione del cane con un poco di fibra da verdura e frutta, prima di tutto ricorda che i vegetali non devono superare il 10% della quantità di cibo giornaliera che offri al cane. Ricorda anche che alcune verdure o frutti devono essere molto contenuti in quantità e numero di volte che si aggiungono alla ciotola. Ad esempio i broccoli, sono fantastici, ma se dati tutti i giorni possono provocare mal di pancia per la quantità di gas che produrrà l’intestino del cane. Di seguito le verdure e i frutti che vi suggerisco, fammi sapere quali stai già utilizzando e come. E se esagero con la fibra nell’alimentazione del cane? Esagerare con la quantità di fibra, attraverso verdura e frutta è molto difficile, dovreste alimentare il cane solo con questi due cibi. Come ho specificato prima, esagerare con alcuni tipi di verdura o frutta può causare pduzione di gas intestinale e dolore. Per esagerazione, se la fibra fosse altissima, si causerebbe anche un sequestro di minerali, con impoverimento dell’organismo del cane. Ci sei hai tutte le informazioni necessarie, comincia subito cucinando Il contorno perfetto

Verdura e frutta apportano fibra nella dieta del cane Leggi tutto »

Cibo per cani fatto in casa: snack patata americana e cannella

Quando pensiamo al cibo per cani fatto in casa non limitiamoci solo alle ricette per i pasti, ma valutiamo la possibilità di preparare nella nostra cucina degli snack salutari, gustosi e semplici. Vuoi cimentarti subito in alcune ricette di pasti e merende, clicca su Cucina per il cane e troverai le mie migliori ricette. Il mio suggerimento però è di cominciare con le merende o con uno snack come questo che ti propongo oggi, a base di patata americana e spolverato di cannella. Per cucinare una ricetta completa, un pasto per il tuo cane, non bastano le capacità culinarie, ma occorre avvicinarsi gradualmente alla dieta casalinga, imparare a dosare gli ingredienti, ecc. Ma torniamo al nostro snack! Cibo per cani fatto in casa: snack patata americana e cannella Quando utilizzate la patata americana come fonte di carboidrati o per uno snack, il suggerimento è di sbucciarla. Infatti, la buccia è alquanto difficle da digerire per i cani e potrebbe avere sulla superficie delle muffe. Per cui anche in questo caso, spazzolate bene la buccia esterna e poi toglietela con un pela patate. Quali sono i benefici della patata americana cotta al forno? Ve li elenco di seguito: La cannella è una delle poche spezie non nocive per i cani e ha una lieve azione antinfiammatoria. Acquistate la cannella di Ceylon,di colore pallido, dolce al gusto e con un basso tenore in cumarina, una sostanza anticoagulante. La cumarina non deve preoccuparvi, perché in questa ricetta useremo una spolverata di cannella, ricordate comunque che la dose massima consigliata è mezzo cucchiaino al giorno. Evitate di offrirla ai cuccioli o ai cani ammalati. Puoi approfondire sulla cannella in questo articolo. Ingredienti e preparazione della ricetta Preriscaldate il forno a 140 gradi.; lavate le patate dolci e pelatele dalla buccia, gentilmente. Tagliate quindi le patate a fette di spessore circa 0,5 cm, piuttosto sottili. Mettete le fette in una ciotola grande e aggiungete il mezzo cucchiaino di cannella e poiché le patate dolci non sono umide come quelle gialle, se necessario 1 cucchiaino di acqua tiepida. Fate che la cannella sia ben attaccata e distribuita sulle patate dolci. Disponete le fette di patata dolce su una leccarda coperta da un foglio di carta forno. Non sovrapponete le fette, ma cuocete piuttosto in più volte. Saranno necessarie circa 1,5 ore di cottura, ma controllate che non scuriscano e secchino troppo. Terminata la cottura lasciate raffreddare fuori dal forno. Potrete conservare in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 5-7 giorni.

Cibo per cani fatto in casa: snack patata americana e cannella Leggi tutto »

Canederli di tacchino e pesce azzurro, una ricetta ottima per il cane

Canederli di tacchino e pesce azzurro, una ricetta ottima per il cane, per l’alta qualità delle proteine. Fantastica se associata alla zucca che con le sue fibre mantiene il benessere dell’intestino. E che dire degli omega 3 presenti nel pesce azzurro? Il tacchino al cane fa bene, occorre solo seguire alcuni accorgimenti che trovate qui in questo articolo. Come divertimento ho scelto di preparare dei canederli, aiuteranno il cane a masticare più a lungo. La ricetta è sicura per ogni cane adulto e in buona salute. Se il tuo cane ha qualsiasi problema, anche semplice, consulta prima il medico veterinario di tua fiducia. Ingredienti della ricetta con tacchino da offrire al tuo cane Una ricetta di media difficoltà, occorre infatti unire la carne di tacchino alla polpa di pesce azzurro, che potete semplificare utilizzando le confezioni di tacchino e pesce di trentino pet Food (LINK pubblicitario). Esecuzione della ricetta canederli di tacchino, zucca e riso Cominciate cuocendo bene il riso, scolatelo e raffreddatelo. Per evitare che si attacchi, unite n. 1 cucchiaio di olio di girasole. Tagliate la zucca in pezzi, la buccia della zucca delica è edibile, fornirà della fibra al cane. Mettete la zucca a cuocere al vapore, se non avete una vaporiera, utilizzate una pentola con acqua in ebollizione, ponetevi sopra uno scolapsta con dentro la zucca, coprite con un coperchio. Una volta cotta schiacciatela con una forchetta, così da ottenere un pure grossolano. Per la carne: Con entrambe le procedure, prendete le carni e rotolatele nel palmo della mano, formando delle palline o canederli. Immergeteli in acqua bollente e fateli cuocere per almeno 10 minuti. Estraeteli con una schiumarola e fateli raffeddare. Preparazione della ciotola Mettete il riso, già miscelato con l’olio di girasole, o aggiungete 1 cucchiaio di olio e miscelate. Aggiungete il pure di zucca e mischiate il tutto. Adagiate sopra i canederli e servite. Se vi avanzano degli ingredienti potete conservarli in frigorifero, in un contenitore ermetico, per 3 giorni. Ti è piaciuta la ricetta? Ne trovi tante altre in Cucina per il cane e seguimi sul mio canale Instagram per altri suggerimenti

Canederli di tacchino e pesce azzurro, una ricetta ottima per il cane Leggi tutto »

Torna in alto