5 Rimedi naturali per cani, prepara il tuo pronto soccorso erboristico

Tempo di lettura: 5 minuti

Un pronto soccorso a base di 5 rimedi naturali per i cani? Si hai letto bene, è un ottimo strumento per le prime cure da offrire al cane. Ideale con cani sensibili a trattamenti medicali non calibrati sulle loro malattie (dermatiti, intolleranze alimentari, gastrite, ecc.).

Molte erbe hanno una funzione di aiuto nel caso di infiammazioni, ferite, infezioni e continuano nel tempo, con un’azione di sostegno al sistema immunitario. I rimedi naturali sono efficaci e potenti e hanno anche un’azione di sostegno al sistema immunitario, in alcuni casi.

Molti dei 5 rimedi naturali per cani suggeriti in questo articolo si possono utilizzare come infusi, nell’ultimo paragrafo troverai come preparare un infuso erboristico.

alimentazione casalinga del cane-Fido a tavola

Quali erbe aromatiche fanno bene al cane

In questo paragrafo cerco di risponder a una domanda comune, per aggiungere le erbe aromatiche nella ciotola del cane, in tutta sicurezza. In questo articolo puoi imparare come aggiungere le erbe aromatiche alla dieta casalinga.

  • Basilico va utilizzato in quantità modica, lo consiglio fresco. Mezzo cucchiaino da tea, spolverato sul cibo come dose giornaliera, due o tre volte a settimana. Il basilico è un’erba aromatica nutritiva, che offre le vitamine A, alcune del gruppo B, E e il complesso C.
  • Origano: è un’ erba aromatica che può essere tossica per i cani, usamoderazione. Aumenta l’azione antiossidante nell’organismo dei cani, grazie all’azione del carvacrolo una sostanza presente nel suo olio. Il suo olio essenziale contribuisce a diminuire i patogeni nell’intestino, come è spiegato in un articolo pubblicato nel 2012.
  • Prezzemolo il beneficio di questa erba aromatica fresca è rinfrescare l’alito del cane, aggiungine una o due prese nel pasto. Il prezzemolo è ricco di clorofilla, un nutriente utilissimo per il cane (38 mg in 25 g). E’ un erba nutriente poiché ricchissimo di vitamina K e con quantità salutari di vitamina A, C e ferro. La sua azione diuretica è di utile supporto nei cani che soffrono di artrite, perché li aiuta ad eliminare le sostanze tossiche, e nei cani con problemi al sistema urinario, perché il flusso di urina aiuta a eliminare i batteri patogeni. Trovate un’ampia spiegazione e bibliografia nel libro Herbs for Pets.
  • Timo la prima precauzione è di usarne una quantità moderata, poiché può are problemi gastrointestinali. Contiene vitamine, tra cui la A e la C, e molti minerali, tra cui ferro, manganese e calcio. Ha anche un effetto di supporto antimicrobico, antiossidante e anti spasmo. Attenzione a non usare il timo rosso spagnolo, è tossico.

Prepara il pronto soccorso erboristico con 5 rimedi naturali per cani

In questo articolo vi consiglio 5 rimedi naturali per cani per offrire una cura in caso di:

  • ferite ed escoriazioni,
  • irritazione della cute,
  • prurito,
  • punture di insetto

Prima di cominciare pensa in quali problemi è solito incorrere il tuo cane e se ti manca un rimedio contattami

Una volta che comincerai a somminstrare rimedi naturali, ne sari entusiasta, ma non dimenticare che in casi di media ed elevata gravità, per esempio una ferita che sanguina o un colpo di calore, consultare un medico veterinario è la priorità assoluta.

1 – Camomilla per calmare un cane con stress

La camomilla è ottima per calmare un cane con uno stress di medio livello. Offrila in forme di tea, 4 bustine in 240 ml di acqua bollente; una volta che l’infuso si sarà raffreddato farne bere da 1/4 di cucchiaio da minetsra (cani piccoli) a 1 cucchiaio (cani grandi), due tre volte al giorno. Oltre ad alleviare lo stress di media intensità, la camomilla fa rilassare i muscoli e aiuta nel trattamento delle infiammazioni intestinali come la IBD. Approfondisci i benefici della camomilla in questo articolo .

Un infuso di camomilla, unito ad alcune gocce di olio di lavanda nella cuccia con effetto rilassante, possono aiutare il cane a calmarsi e addormentarsi. Non dimenticare di porre la cuccia in un posto sicuro, lontano da rumori e dal passaggio delle persone, in una stanza fresca e possibilmente vicino a dove riposi tu. Il cane fa parte della tua famiglia ed è un animale sociale, ama stare in compagnia. Se lo confini in lavanderia o peggio in garage, non dormirà e si agiterà.

2 – Elimina il prurito con il rimedio naturale per cani più antico

Pe attenuare o eliminare il prurito nel cane potete utilizzare la farina di avena, uno dei più semplici rimedi naturali per cani da utilizzare. Preparate una pasta con poca acqua tiepida e strofinatela sulle zone della cute dove il cane si lecca per il prurito. Lasciatela in posa per almeno 10 minuti e successivamente lavala via, sempre con acqua tiepida. Potrai osservare il sollievo del cane, vedendolo calmarsi. Consultati con il medico veterinario di tua fiducia, se non lo hai già fatto, per scongiurare qualsiasi malattia legata al sintomo del prurito.

L’avena, inoltre, può essere inclusa nell’alimentazione del cane per isuoi molteplici benefici ad esempio mantiene l’integrità della barriera della cute e contribuisce a diminuire le infiammazioni. Scopri tutto sull’avena in questo articolo.

3 – La Calendula per ferite, bruciature e altri problemi della pelle

La Calendula (calendula officinalis) è tra i rimedi naturali per i cani quello che più velocemente aiuta la cute a guarire. In genere la calendula è utilizzata sotto forma di infuso o pomata su ferite, bruciature, punture di insetti, escoriazioni, ecc. Fai attenzione a non applicare la pomata o l’infuso di calendula su ferite aperte che sembrino infette, poiché questa erba officinale aiuta a rimarginare le ferite ma non eliminazione l’infezione, nonostante sia conosciuta per avere un effetto anti batterico e anti fungino, come traspare da questo articolo scientifico del 2011.

Acquista il libro di Fido a tavola per offrire il meglio al tuo cane

4 – Aloe, molti benefici per la pelle e la digestione, ma non tutti i cani la tollerano

L’aloe vera (Aloe barbadensis) è conosciuta per il forte potere di lenire la pelle irritata, si può applicare direttamente il liquido denso che fuoriesce da una foglia tagliata. E’ efficace anche sulle bruciature e nel dare sollievo al dolore e all’infiammazione. Essendo una pianta semplice da coltivare, potete tenerla in vaso in giardino o balcone.

Interessanti sono anche gli effetti dell’aloe nel calmare lo stomaco soggetto ad irritazione, dovuti sia al suo contenuto in acqua, 98%, sia alla capacità di far rilassare la muscolatura dello stomaco (Herbal Medicine,seconda edizione). Tuttavia, non potete offrire una foglia di aloe, ma dovrete acquistare uno dei prodotti in commercio che possono essere ingeriti come bevanda o succo. Consultatevi con un professionista prima di offrirla al cane .

5 – Contro ematomi e strappi muscolari punta sull’Achillea

L’Achille (Achillea millefolium) è un rimedio naturale che si può utilizzare in molte forme: fresca, in infuso, come pomata o come cataplasma. E’ dunque molto versatile e si piò utilizzare in situazioni diverse: per curare contusioni ed ematomi, distorsioni o strappi muscolari e in caso di tensioni muscolari dovute a sforzi, per rilassare la muscolatura.

Anche questa erba officinale protegge contro i batteri e i funghi, può quindi anche essa essere utilizzata in caso fi ferite, punture di insetti, bruciature, morsi di altri cani, ecc.

Come preparare un infuso erboristico per applicazione topica

L’infuso è un metodo di applicazione dei principi attivi di un’erba officinale o di un rimedio naturale molto comune. Infatti, si può applicarlo localmente sulla ferita, la zona irritata o la puntura di un insetto. Come preparlo:

  1. metti 8 cucchiai da minestra dell’erba officinale fresca o 4 cucchiai se l’erba è essiccata in una teiera capiente o in un pentolino
  2. aggiungi un litro di acqua bollente
  3. lascia in infusione l’erba per 20 minuti, quindi filtra l’infuso e lascialo raffreddare
  4. Una volta che sarà a temperatura ambiente mettilo in una bottiglia per spray. Potrai spruzzarlo sulla parte della cute del cane con il problema.
  5. Spruzza da 3 a 5 volte al giorno

Riponi la bottiglia con l’infuso rimasto in frigorifero, durerà 3-5 giorni. Poi se non lo avrai utilizzato tutto andrà buttato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto