Cani in autunno, 5 consigli per il loro benessere fisico e psichico

Reading Time: 4 minutes

Come mantener il benessere fisico e psichico dei nostri cani in autunno?

Questa stagione è ingannevole, sembra ancora estate, le temperature sono piacevoli, ma le giornate cominciano ad accorciarsi. Riprendono gli impegni e la vita aumenta il suo ritmo, i cani avvertono tutto questo, il loro organismo comincia a prepararsi alla stagione fredda, proprio come gli alberi.

Eccovi i cinque  migliori consigli che Fido a tavola può regalarvi, per iniziare al meglio questa stagione.

Sgombro, pesce azzurro ricco di omega-3

Consiglio # 1 aumentare gli omega-3 per i cani in autunno

Prepariamo la pelle e il pelo dei cani al riscaldamento che tra poco invaderà le nostre case. Pelle e pelo possono divenire molto secchi, per mancanza di umidità negli ambienti. Per mantenere la pelle morbida e il pelo lucido dei cani in autunno, aumentiamo la quantità di omega-3 che offriamo con l’alimentazione.

Possiamo aggiungere del pesce azzurro come sardine o sgombro, vanno bene sia freschi, cotti e privati della spina dorsale, sia in scatola. Aggiungeteli al pasto almeno tre volte a settimana. Se utilizzate alimenti commerciali, secchi o umidi, aggiungete 40-50 grammi di sgombri in scatola al naturale, se cucinate per il cane preferite pesce azzurro fresco o congelato, che cuocerete al vapore.

Consiglio #2 le mele fanno bene ai cani

Il famoso detto “…una mela al giorno toglie il medico di torno” vale anche per i cani, in autunno e inverno specialmente. Utilizzate questo frutto con moderazione, cominciate ad introdurre la mela in piccole porzioni, a fette private di semi e picciolo.

Per cominciare, calcolate 2 fette sottili a dadini per cani di taglia piccola, ¼ di mela per i cani di taglia media e ½ mela per quelli di taglia grande. Se la lasciano non scoraggiatevi, vi sono altri modi per offrir la mela, uno di questi lo trovate nell’articolo Posso dare la mela al cane?

Consiglio #3 la zucca, un superalimento per i cani in autunno

Della zucca mi sentirete parlare molto spesso, perché è veramente un alimento indispensabile nella stagione autunno-invernale. E’ ricca di fibra, ma una fibra solubile, che aiuta la regolarità delle funzioni intestinali e piace a molti, se non tutti, i cani. Si può usare:

  • se notate che il cane mangia molta erba, perché aiuta a ripulire l’intestino;
  • per aiutare il cane a controllare il peso, soprattutto in inverno, quando il movimento giornaliero diminuisce. Aggiungete un 10% alla dieta o un 5% per unirla con un’altra verdura;
  • in caso di diarrea blanda o feci molli, potete aggiungere da 1 a 4 cucchiai di zucca, in purea/pasto. Iniziate con un cucchiaio e aumentate gradatamente. Se il cane fosse colpito da diarrea pesante, feci liquide o consistenti come semolino, consultate il veterinario di fiducia senza indugio;
  • per aiutare a risolvere i problemi di lieve costipazione, agirà da emoliente delle feci, rendendole più molli e facili da evacuare.

Per aggiungerla al pasto del cane, togliete picciolo e buccia e cuocetela in forno, senza condimento, o al vapore. Per sapere tutto sulla zucca potete leggere Posso dare la zucca al cane? La risposta e le ricette giuste per te

Consiglio #4 i cani hanno bisogno di uscire anche in autunno

A molti di noi piace andare a passeggio nel bosco e anche ai nostri cani, che in autunno adorano correre e rotolarsi nelle foglie secche.

La vita lavorativa ci assorbe profondamente in questa stagione, ma non dimentichiamo di prevedere del tempo da trascorrere insieme al cane, per il suo benessere psichico. I cani adorano esplorare, fiutare e scoprire tesori tra le foglie. Se volete ispirazione per luoghi semplicemente stupendi, dove passeggiare, visitate le regioni dove si può ammirare il foliage. Si tratta di luoghi dove le foglie degli alberi virano al rosso, ruggine e giallo. Per informazioni potete leggere questo articolo Foliage: la risposta alle 10 domande più cercate.

Consiglio #5 attenzione ai veleni per topi e scarafaggi

Anche topi e scarafaggi si preparano all’inverno e, per scongiurare che entrino e nidifichino in cantine e garage, in autunno si utilizzano delle schiume velenose e delle esche che sono estremamente tossiche per i cani. Se vivete in campagna e dovete utilizzare dei veleni preparate una piccola mappa con luogo e data dello spargimento, così da impedire al vostro cane di passare in quella zona e leccare il veleno o mangiare le esche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Elena Garella.

Ti racconto un po di me

Social Media

ULTIMI ARTICOLI

IL LIBRO DI FIDO A TAVOLA

Acquista la tua copia

SEGUIMI SU FACEBOOK