Come disintossicare il fegato del cane? Con un rimedio naturale

Tempo di lettura: 3 minuti

esiste un modo naturale per disintossicare il fegato del cane che consiglio come nutrizionista per i vostri amici fedeli: l’ingrediente magico è il cardo Mariano.

Il cardo Mariano , per disintossicare il fegato del cane è un rimedio erboristico di efficacia provata e che può essere di grande aiuto. Potete utilizzarlo sia per cani che abbiano dovuto assumere molti medicinali, sia per cani che abbiano sempre e solo mangiato cibo commerciale.

Quando un anno fa ho avviato la sezione Benessere naturale in questo Blog Magazine volevo condividere con tutti voi la possibilità di aiutare i cani a migliorare il loro benessere.

Perché utilizzare il cardo mariano per disintossicare il fegato del cane

Il cardo mariano è una pianta nativa delle regioni mediterranee dell’Europa, è simile nell’aspetto ad altri cardi, con foglie spinose e infiorescenze porpora.

E’ coltivato per i semi, che sono la porzione della pianta con effetti curativi di protezione e rigenerazione del fegato. Essi contengono la silimarina, l’insieme di tre composti chimici, che molte ricerche scientifiche hanno provato essere attiva nel proteggere il fegato durante le crisi. La silimarina accelera la sintesi delle proteine e stimola la produzione di nuove cellule, che possano sostituire quelle danneggiate. Questo composto ha una forte azione antiossidante e rinforza le capacità del fegato nel resistere alle sostanze tossiche. Ricerche scientifiche hanno provato che la silimarina protegge il fegato dall’azione, in particolare, in caso di intossicazione da sostanze chimiche o da prolungati trattamenti con medicine allopatiche.

chisono -zucca al cane
Contattami qui

Sapete che il fegato è fondamentale per la salute del cane?

Il fegato, dopo la pelle, è il più grande organo presente nel corpo del cane ed è anche la ghiandola più grande. Questo organo svolge più di mille funzioni importanti, tra cui:

  • Produce nutrienti e li rilascia nel flusso sanguigno
  • Produce le proteine del plasma e i fattori di coagulazione del sangue
  • Immagazzina le vitamina A,D,K e B12, così come i minerali ferro e rame, e li libera nell’organismo quando richiesti
  • Partecipa all’eliminazione delle sostanze tossiche dall’organismo

Questa ultima funzione è tra le più importanti, perché permette all’organismo tutto di disintossicarsi e il fegato compie questa azione insieme con i reni, l’intestino e la pelle. L’azione disintossicante avviene attraverso:

  • la filtrazione delle tossine solubili nel grasso che circolano nell’organismo. Queste sostanze sono trasformate in solubili in acqua, così che possano essere eliminate dagli altri organi.
  • l’azione enzimatica che rompe le molecole chimiche o mediche e le rende più facili da eliminare.

Fegato del cane intossicato: quali sono i sintomi

Il fegato del cane può essere affaticato per molteplici cause: virus, batteri, tossine ingerite, radicali liberi, infiammazioni di altre parti dell’organismo, ecc.

I principali segnali di affaticamento possono essere stanchezza, scarso appetito, gengive pallide, perdita di peso improvvisa. Tuttavia, questi sono segnali che indicano altre malattie e occorre un’accurata visita di un medico veterinario per diagnosticare il problema e suggerire la cura adeguata.

Come nutrizionista canina, posso dirvi che quando si manifestano disturbi dell’apparato digerente, gas, costipazione o diarrea, sarebbe ben affiancare un trattamento con cardo mariano, per aiutare il cane a 360 gradi nel recuperare il suo benessere.

Come linee guida per un sospetto e conseguente trattamento con cardo mariano suggerisco:

  • disturbi digestivi
  • stanchezza
  • secrezioni dagli occhi
  • irritabilità
  • scarso appetito
Silverina _cosa fare se ilcane non mangia

Come somministrare il cardo mariano al vostro cane

Il cardo mariano non deve essere somministrato in via preventiva, ma quando il fegato del cane sia stato sottoposto a tossine, medicinali o sostanze chimiche.

Come ho già detto, questa pianta stimola la crescita di nuove cellule del fegato, che sostituiscono quelle danneggiate.

I trattamenti erboristici devono essere seguiti da un professionista, medico veterinario o figura professionale specializzata in erboristica, e non devono essere somministrati per lunghi periodi. Attenzione a non somministrare il cardo mariano a cagne in gravidanza o allattamento. Cito Gregory L. Tilford and Mary L. Wulff, Herbs for Pets:

“nonostante la grande popolarità del cardo mariano, esso non deve mai essere usato come supplemento alimentare giornaliero.   I semi di cardo mariano è un medicinale che deve essere utilizzato per situazioni in cui il fegato sia diagnosticato in sofferenza.”

Potete scegliere se somministrare un estratto in polvere standardizzato al 60%-80% di silimarina, suggerimento che do per cani affaticati, anziani o cha abbiano subito lunghi trattamenti con medicinali. In realtà, la tintura alcolica sarebbe il ritrovato migliore da somministrare, perché permette un completo assorbimento della silimarina nell’organismo. Tuttavia, se i danni al fegato sono importanti o il cane è particolarmente sensibile all’alcol anche in piccole quantità (che è dannoso per i cani), sarà meglio rivolgersi agli estratti in polvere, standardizzati e certificati.

Frutta e verdura fresca sono un aiuto in più

Anche se alimentate il vostro cane con un’ottima dieta casalinga. Non sarà mai possibile evitare tutte le tossine, perché viviamo in un ambiente con moltissimi inquinanti e non possiamo evitare di curare il cane, quando ne ha bisogno. Frutta e verdura fresca vi vengono in soccorso, potete utilizzare la mia ricetta del Contorno perfetto e aggiungere piccole porzioni di alimenti vegetali con proprietà antiossidanti:

  • germogli di erba medica
  • spinaci
  • broccoli
  • asparagi
  • aceto di mele

8 commenti su “Come disintossicare il fegato del cane? Con un rimedio naturale”

  1. Buongiorno,
    La mia cagnolina di 4 anni, prende da 4 anni Nexgard Spectra, ha i valori ALT al 557U/L e AST a 80U/L, nonostante 2 mesi di Samyr 200mg (mezza compressa) e EpatoPlus (mezza compressa), i valori invece di scendere sono saliti (prima era 460U/L). Vorrei provare l’integratore di cardo mariano. Secondo lei quale sarebbe il dosaggio migliore per aiutarla?

  2. Salve, ho un chihuahua di 2,8 kg, 12 anni, diagnosticato mastocitoma con probabilità di coinvolgimento del fegato ed altri tessuti molli, ma non voluto fate stadiazione. Come posso somministrare cardomariano ed in che quantità? Ieri mi ha bevuto una tazza di camomilla ( senza zucchero) , MAI FATTO! LA prego mi dia indicazioni.

    1. salve, la esorto a seguire le cure medico veterinarie, la fitoterapia non può guarure un tumore. Per aiutare il fegato può dare il cardo mariano, anche la bardana andrebbe bene. compri il prodotto in opercoli, apra l’opercolo e dia al suo cane la punta di un cucchiaino da caffè piccolo. Non aumenti la dose indicata.

  3. Buongiorno, cane 19 mesi seguito dal settimo mese dal nutrizionista ha fatto 2 episodi di diarrea in 2 mesi e abbiamo deciso di fare esami del sangue
    Leggero malassorbimento alt a 580 e ast a 66,urea 58
    Cambio dieta con coppa di maiale ,carote e cicoria( non apprezza molto) farina di polpa di carrube per 1 settimana,epatocardo (cardo mariano e curcuma 2 compresse al giorno) Fermentinflora,1 compressa al giorno.
    A distanza di 5 giorni feci perfette (2 volte al giorno) no vomito e no letargia
    Faremo eco addome per sicurezza
    Secondo il nutrizionista l’ eco è irrilevante,il vet la farebbe
    Secondo lei la dieta nuova può andare bene?

    1. buongiorno Erika ci siamo sentite al telefono. Qui scrivo un breve commento per tutte e tutti: se scegliete un nutrizionista che segua il vostro cane fatelo con attenzione. In seguito dovrete fidarvi delle sue scelte, un errore può essere correto, ma come in questo caso, può anche determinare un momentaneo scompenso nel metabolismo del cane. Riflettete sull’errore e come mai il nutrizionista vi è incorso e fate la scelta se continuare a fidarvi o cambiare professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, sono Elena Garella.

Ti racconto un po di me

Social Media

ULTIMI ARTICOLI

Calendula per i cani tutti i rimedi | Fido a tavola | fidoatavola.it
BENESSERE NATURALE
Cecilia Quinterio

La calendula per i cani è un buon rimedio per infiammazioni e ferite

La calendula è un buon rimedio per i cani, quando si feriscano, soffrano di infiammazioni al sistema digerente e immunitario, soffrano di fastidio e prurito alle orecchie.
La Calendula officinalis si presenta con fiori gialli e arancioni, è coltivabile facilmente sia in vaso, sia nel giardino e può essere utilizzata sia nel cibo, sia in preparati erboristici. Puoi aggiungerla al tuo kit di pronto soccorso erboristico. Se non hai idea di cosa parlo, in questo articolo ti aiuto a preparare il tuo pronto soccorso erboristico.

Read More »

IL LIBRO DI FIDO A TAVOLA

Acquista la tua copia

SEGUIMI SU FACEBOOK

Torna in alto